Designer

Giacomo Zanchetti
Classe 1984. Artista, creativo, appassionato.

“Amo il passato, l’arte classica e la sua perfezione. La geometria dell’arte classica e la bellezza di un tempo. Ho amato il teatro, la sua magia, i suoi segreti…”

Giacomo Zanchetti ama le sfide. Nato da una famiglia di professionisti del filato, fin da piccolo gli è stato trasmesso l’amore per le cose fatte bene. E’ così che Zanchetti disegna oggi le sue borse: unendo l’esperienza e la sapienza artigianale alle tecniche innovative di produzione e di trattamento delle pelli, insieme a un sapore vintage nelle forme e contemporaneo nei dettagli.

“…Fin da piccolo i miei genitori mi hanno fatto conoscere l’artigianalità, nella sartoria di casa ho appreso l’amore per il bello, per le cose fatte bene e la cura dell’oggetto..”

Il suo percorso formativo inizia a Urbino, dove si laurea in “Design e discipline della Moda” e acquisisce gli studi classici per poi approdare a Londra, alla Central Saint Martins per concretizzarli in maniera contemporanea e proiettarli al futuro.

“...oggi prendo il passato lo faccio mio e lo proietto al futuro…”

Finiti gli studi artistici si avvicina per caso al mondo della pelletteria, dove al fianco di maestri pellettieri acquisisce le basi della pelle, direttamnte sui tavoli di lavoro, con ago filo e martello, la conoscenza della modelleria della concia e delle tecniche.

“Ho scoperto l’odere della materia viva, è stato come un’estasi. Testardo a capire e a conoscere le regole, fin da subito ho capito che potevo far convivere la mia idea di lusso: l’aristocratico passato che incontra il minimalista futuro creando oggetti d’arte senza tempo.”